TRASSET

case studies

I Risultati Migliori

Al Rajhi Bank - Una delle banche islamiche più grandi al mondo, con una proprietà di 4 bilioni di USD sul capital market e con un vasto network di più di 400 filiali, 2000 ATM, 15000 punti vendita e 100 filiali minori, ha implementato con successo le nostre soluzioni di Banking Islamico.

A. Case Study - Banking islamico e tradizionale

Area: Treasury Il nostro Cliente ha richiesto l'implementazione di un nuovo, completamente integrato sistema STP di treasury, con la copertura sia delle attività islamiche, sia di quelle tradizionali. Il seguente riassunto descrive le sfide che TRASSET ha incontrato durante il progetto e i benefici che la Soluzione TRASSET ha portato con sè.

Le Richieste Business La necessità di un nuovo sistema treasury è sorta per i seguenti fatti:

  • La banca è molto attiva sul mercato monetario interbancario islamico, inoltre offre un ampio rango di prodotti islamici, con la necessità di gestirli secondo le regole della Shariah. Di conseguenza deve gestire prodotti diversi con i relativi calcoli e deve svolgere correttamente la gestione di un insieme di complessi flussi di lavoro.
  • Per quanto riguarda i prodotti tradizionali, la Banca necessitava di un sistema STP, completamente integrato di tutti gli altri sistemi interni della Banca, per tenere la posizione bancaria consolidata e per gestire l'esposizione.
  • Le sfide più importanti a. I Prodotti Islamici La difficoltà nella gestione dei prodotti islamici si manifesta principalmente attraverso i flussi di lavoro necessari per eseguire le transazioni. Un prodotto interbancario islamico tipico si basa su una negoziazione di materie prime. Questa caratteristica dei prodotti implica la partecipazione di numerosi dipartimenti della Banca: Vendite, Investimenti, Back Office, Finanze. Il processo per l'esecuzione di una transazione parte dal Reparto Vendite e gli altri reparti che partecipano al processo di transazione devono eseguire numerose precise procedure per soddisfare i requisiti della Shariah. Tutte le transazioni per l'acquisto o per la vendita di materie prime, relative all'operazione principale devono essere precedute dallo scambio di documenti firmati (in caso di un'operazione di Investimento Diretto le parti coinvolte sono: la Banca, il cliente, il broker, i terzi) - fra questi documenti ci sono le offerte della Banca, documenti firmati dal cliente per accettazione, documenti che attestano il possesso delle materie prime preparati dal broker. Tutti questi documenti devono essere creati, stampati e/o compilati elettronicamente. Il processo richiede una comunicazione continua fra il Reparto Vendite (comunicazione con il cliente e con i terzi), il Reparto degli investimenti (comunicazione con il broker delle materie prime) e il Reparto di Back Office (regolamento delle operazioni), inoltre i reparti coinvolti devono comunicare agli altri reparti partecipanti se l'operazione è pronta per il processo per quanto riguarda le loro attività. In questa fase la sfida maggiore è il corretto monitoraggio del processo e la fornitura ai reparti coinvolti di uno strumento per i flussi di lavoro che abbia le seguenti caratteristiche:

  • Permette l'esecuzione soltanto delle attività per le quali il reparto ha autorizzazione - determinando in questo modo chiaramente la responsabilità propria di ciascun reparto/dipartimento
  • Permette l'esecuzione soltanto delle attività consentite in quella fase particolare del processo - rendendo in questo modo il processo sicuro e conforme alla Shariah
  • Permette ai vari reparti coinvolti la visualizzazione automatica / di tempo reale delle operazioni sotto processo, segnalando quando le attività diventano attuali per ciascun reparto - provvedendo di un flusso di informazioni corretto e veloce
  • Rende automatico tutti i componenti delle attività, parti di un flusso di lavoro, come il regolamento (esecuzione di pagamenti), creazione di documenti (per es. la stampa automatica dei documenti che devono essere firmati e inviati via fax ai clienti/broker), cambiamenti nello stato dell'operazione, ecc.
  • L'automazione dello scambio di informazioni costituiva per la Banca un problema notevole: i tempi medi che il processo delle operazioni richiedeva, erano molto alti. b. Treasury Tradizionale Un altro problema era causato dal fatto che l'esecuzione del monitoraggio sulla liquidità era molto difficile per la mancanza di un sistema integrato che avrebbe monitorato le scadenze degli investimenti richiesti e concessi. Una delle sfide principali era il controllo in tempo reale dell'esposizione dei clienti nel corso dell'immissione dei dati operazionali - procedendo con l'elaborazione manuale delle operazioni il controllo non era possibile, causando alla Banca un'elevata esposizione. C'erano gravi discordanze nella Banca fra le informazioni degli intermediari nel reparto FX sulla posizione generale della banca e le informazioni generate dal General Ledger sulla stessa posizione. Molte delle attività e transazioni vengono svolte fuori dal treasury (fra le quali la più importante: le attività delle filiali), le quali non venivano visualizzate correttamente nelle posizioni ricoperte dalla Banca. Il metodo di straight through processing mancava dalle attività di Treasury: le operazioni già eseguite attraverso il sistema Reuters Dealing venivano immessi manualmente nel sistema e i deal ticket venivano stampati successivamente per consegnarli al Back Office con lo scopo del regolamento. Nello stesso tempo gli utenti di Back Office utilizzavano il terminale SWIFT (BESS) per l'esecuzione dei pagamenti , digitando manualmente i dati per i pagamenti. I benefici ottenuti attraverso l'implementazione della Soluzione TRASSET Tutte le operazioni islamiche MM sono state immesse nel sistema TRASSET in relazione al loro avvio e processo, di conseguenza le operazioni manuali (per es. attraverso Excel) sono state eliminate. Il controllo corretto dei processi assicura che le operazioni vengono gestite in base alle regole severe della Shariah - con la possibilità contemporanea di modificare il flusso di lavoro in qualsiasi momento se la direzione o il Comitato Shariah cambia le disposizioni. Avendo la possibilità di controllare tutte le operazioni dei vari reparti (compresi i tempi di elaborazione), la direzione della Banca ha cominciato un corretto processo di monitoraggio del rendimento. Nello stesso tempo i tempi medi di elaborazione per i processi si sono ridotti fino al 1.5% (!) del loro valore originale. Prendendo in considerazione l'importanza di una reazione veloce ai cambiamenti del mercato, questa possibilità era uno degli elementi più importanti per il successo del progetto. Il processo STP (straight through process) implementato ha ridotto in modo considerevole la comunicazione su carta; nello stesso tempo ha completamente eliminato il bisogno di cercare le registrazioni di operazioni “perse” fra i vari reparti. Le operazioni effettuate per es. sul mercato FX vengono automaticamente importate dal sistema Reuters Dealing, approvate nel Front Office - in questo modo il Back Office non ha bisogno di nessun documento, oppure di immettere di nuovo manualmente le operazioni, invece dovrà soltanto controllare le impostazioni per il regolamento. Appena ricevuta l'autorizzazione da questo reparto, il sistema creerà e invierà automaticamente i messaggi di pagamento (pagamenti SWIFT o interni) - e alla fine della giornata l'immissione dei dati GL avviene automaticamente con l'aiuto del sistema TRASSET. Nel corso di questo completo processo STP le attività dei diversi dipartimenti sono completamente integrate. L'altro beneficio principale del processo STP è il fatto che con il suo aiuto TRASSET esegue il monitoraggio in tempo reale dei limiti delle controparti: tutti gli utenti del reparto vendite sapranno precisamente nel momento del suo avvio se l'operazione causerà eccesso di limiti (controllo preliminare dei limiti). TRASSET gestisce anche i conti di investimento dei clienti che effettuano depositi nella Banca attraverso le operazioni DI. Alla data delle scadenze gli importi possono essere automaticamente trasferiti al conto Loro del cliente, oppure a qualsiasi conto bancario esterno. Attraverso la possibilità di monitorare le scadenze dei depositi da richiedere e ricevere nel futuro, il sistema fornisce informazioni precise sulla situazione riguardante la liquidità della banca in qualsiasi data futura, consentendo in questo modo al dipartimento per la gestione della liquidità di agire già in precedenza sul mercato monetario interbancario attraverso il collocamento e il ricevimento dei depositi. L'altra chiave al successo è stata la realizzazione di un interfaccia di tempo reale/on-line fra il sistema TRASSET (position keeping) e il core system della banca. TRASSET attualmente è collegato al core system della banca e di conseguenza gli intermediari possono importare in qualsiasi momento e con qualsiasi frequenza le posizioni delle filiali: il reparto Vendite/Filiale all'interno del Treasury avvierà l'importazione e successivamente trasferirà la posizione al reparto di valuta Estera (e Nazionale) per la copertura del mercato. L'operazione relativa all'importo può essere eseguita manualmente dagli intermediari del reparto in qualsiasi momento e con qualsiasi frequenza, in più il trasferimento al reparto FCY è completamente automatico, con le spese di trasferimento calcolate automaticamente in base ai parametri del sistema (che possono essere modificati facilmente da utenti autorizzati). La banca possiede più di 400 filiali, di conseguenza l'impatto della precisione nella nuova gestione della posizione della banca è enorme.

    B. Case Study - L'Agenzia di Debt Management

    Area: Governmental Treasury La stretta collaborazione del nostro cliente e dell'Unione Europea richiedeva un ambiente finanziario più trasparente nell'area del governo. L'Agenzia Europea per la Ricostruzione, l'organizzazione dell'UE dedicata al supporto del territorio, ha preparato un RFP per un nuovo Sistema Informatico di Gestione Finanziaria da inviare agli istituti centrali statali: il Treasury del Ministero delle Finanze e la Banca Nazionale. Facendo parte di un consorzio guidato da HP, TRASSET ha ottenuto l'opportunità di partecipare allo sviluppo della Soluzione per il Debt and Liquidity Management e del Sistema Integrato di Foreign Reserve Management. Il seguente riassunto mette in evidenza i benefici che TRASSET ha portato nel campo dell'integrazione, automazione e sicurezza operativa.

    Le Richieste Business Il Ministero delle Finanze: Il Dipartimento di Debt Management all'interno del MoF gestiva i suoi doveri con l'utilizzo di tabelle Excel e di una quantità elevata di lavoro sulla carta. Il gruppo MoF-DLM desiderava un ambiente di lavoro stabile e integrato con la connessione alle informazioni di mercato, gestione sicura dei portafogli, regolamenti, accounting e reporting veloci e automatici; con la possibilità di supporto per una nuova struttura di organizzazione e con una futura delega delle attività ad un agenzia suprema. Le sfide più importanti Il Ministero delle Finanze: Il progetto conteneva anche il trasferimento delle responsabilità relative ai debiti statali dalla Banca Centrale al Ministero delle Finanze - queste istituzioni devono avere una connessione politica sensibile in tutti i paesi. La migrazione dei titoli di debito richiedeva un lungo processo, perchè in aggiunta all'ambiente di lavoro specifico sopra menzianato, il portafoglio storico dei debiti conteneva elementi molto speciali, strutturati come i finanziamenti IMF e Paris Club. Il progetto conteneva tante sfide anche dal punto di vista delle Risorse Umane, perchè durante il progetto si sono tenute le elezioni parlamentari e erano in corso notevoli cambiamenti nella politica. La soluzione completa implementata all'interno del FMIS conteneva anche applicazioni per i Settori di Budget Execution e di Accounting, richiedendo una collaborazione interna diversa all'interno del Treasury che non era facile ottenere.

    I benefici ottenuti attraverso l'implementazione della Soluzione TRASSET Il Ministero delle Finanze: La nuova soluzione ha integrato il lavoro interno del MoF Treasury, provvedendo di un ambiente di lavoro sicuro e affidabile per il debt management:

  • posizioni e titoli di debito integrate
  • accesso alle informazionio di tempo reale sul mercato
  • metodi approvati per i calcoli delle passività
  • ambiente di lavoro sicuro e affidabile, attraverso il controllo personalizzato con le autorizzazioni
  • processi automatici per i regolamenti
  • accounting e reporting veloci e flessibili
  • La necessità del lavoro manuale e del lavoro sulla carta - che causava alti rischi operativi (per es. Excel) - è stata eliminata. L'applicazione supporta l'organizzazione riorganizzata e i compiti aumentati con l'aiuto dei processi STP ed è già capace anche a svolgere le operazioni di delega.
    back